Venerdì, 14 Gennaio 2022 09:35

Viaggiare green e family-friendly

Dove andare e cosa fare nel 2022

Buoni propositi per il nuovo anno: viaggi bellissimi con i bambini, nel segno della sostenibilità

Sempre più green, slow e sostenibili: sono queste le tendenze dei viaggi del futuro, anche di quelli con la famiglia. Che sia al mare, in montagna o alla scoperta di città e paesi nuovi, a pochi chilometri da casa o in qualche meta esotica, è bello viaggiare con i bambini a ritmi più lenti, adottando comportamenti rispettosi dell’ambiente e delle comunità locali. Il modo migliore per entrare davvero in contatto con i luoghi e le persone.

Ma dove andare? Ecco una selezione di mete e proposte imperdibili per l’anno che è appena cominciato, tutte da scoprire o riscoprire nel loro lato più verde e a misura di famiglia.

Alla scoperta della Sardegna autentica in treno

Viaggiare in treno è un viaggio nel viaggio: ci si muove lentamente, concedendosi il tempo di ammirare il paesaggio che scorre fuori dal finestrino. Se poi si sceglie un treno storico, il viaggio diventa ancora più affascinante. In Italia sono numerosi i percorsi storici su rotaia recuperati negli ultimi anni, come il Trenino rosso del Bernina, tra Italia e Svizzera, quello dei Castelli in Trentino o il Treno del foliage delle Centovalli. Uno dei più suggestivi è il Trenino Verde della Sardegna, la più lunga rete ferroviaria turistica d’Europa (ben 438 km) che oggi viaggia su cinque diversi percorsi, dall’entroterra verso il mare, sulla tratta Arbatax-Mandas. Un’esperienza bellissima, da fare anche in giornata, che permette di conoscere in modo originale e autentico la regione - perfetta come completamento alla più classica delle vacanze in uno dei mari più belli del Mediterraneo.

Tra i fenicotteri della laguna veneta in houseboat

Un altro modo di viaggiare lento e certamente appassionante per i bambini è quello in houseboat, muovendosi su vere e proprie case galleggianti che attraversano canali, lagune e fiumi offrono uno scorcio inedito sulla natura circostante, dall’acqua verso la terraferma. In Italia, il viaggio perfetto in houseboat è quello lungo i canali della laguna veneta. Si può navigare lungo la costa e fermarsi sul litorale per godere del mare così come visitare Venezia e le isole di Burano e Murano. O si può ormeggiare l’houseboat per inoltrarsi a piedi o in bicicletta nell’interno, visitare i paesini agricoli della laguna e andare alla ricerca dei fenicotteri rosa che la popolano.

Il primo trekking sulla Via degli Dei

Quello dei cammini è un vero e proprio boom: sono sempre di più le persone che decidono di percorrere a piedi uno dei tanti tragitti – sempre più attrezzati – che attraversano l’Italia, a partire dalla celebre Via Francigena. Non tutti sanno, però, che molti di questi cammini – o loro tratti – sono adatti anche ai bambini. Percorsi semplici, senza troppi dislivelli, con tappe ravvicinate: sono l’ideale per avvicinare i più piccoli a una modalità di viaggio coinvolgente, a strettissimo contatto con la natura. Un’esperienza intensa, improntata al minimalismo (è bene che lo zaino pesi poco e contenga solamente lo stretto necessario!) e che aiuterà grandi e bambini a ritrovarsi nella condivisione della strada percorsa insieme. Uno dei cammini più a misura di famiglia è la Via degli Dei. Zaino in spalla, si parte da Bologna e si arriva a Firenze: il percorso è ricco di chicche da scoprire, come la chiusa di Casalecchio e l’Oasi faunistica di San Gherardo, ed è modulabile a seconda del tempo e del passo dei camminatori quindi perfetto anche per le famiglie!

Giri in bicicletta in Slovenia tra panorami da favola

Castelli, laghi incantati, leggende e grotte misteriose: la Slovenia è una meta fiabesca che incanterà i bambini. E poi ha anche una spiccata anima verde, dotata com’è di molte strutture certificate eco, immerse nella natura e con attenti protocolli zero waste. Numerosi sono anche i percorsi ciclistici che la attraversano, come la nuova Bike Slovenia Green Gourmet Route, alla scoperta dei paesaggi e delle prelibatezze gastronomiche locali tra fattorie, cantine e qualche ristorante stellato, con diversi tratti adatti anche alle famiglie. La stagione ideale per visitare la Slovenia? La primavera, partendo da uno dei suoi suggestivi castelli, come quello sul lago di Bled e il castello della capitale Lubiana, dalla cui torre di avvistamento si può ammirare quasi tutto il Paese. Con i bambini visitate anche le Grotte di Postumia. Vicinissime al confine con l’Italia, sono le uniche al mondo che prevedono una parte della visita tra rocce e stalattiti a bordo di un trenino e che ospitano un vivaio dove ammirare il Proteo, creatura misteriosa simile a un piccolo drago che vive nel mondo sotterraneo. Anche qui c’è un castello, costruito nella roccia, quello di Predjama.

In Norvegia, tra safari e case sull’albero

Chi ha detto che i safari si fanno solo nella savana? Se amate i panorami del Nord, non potete perdere quelli in Norvegia per ammirare da vicino alci, buoi muschiati, aquile e balene. In questo paese – indicato da molte classifiche internazionali come uno dei più green d’Europa – sono davvero numerose le esperienze che si possono fare a contatto con la natura: dalle gite sul ghiacciaio (nella zona dei fiordi e nel nord ce ne sono molti che è possibile attraversare con un trekking, anche su percorsi family friendly per bambini dai 7 anni in su), alle crociere fino alle corse sulla slitta oltre il Circolo Polare Artico e ai bagni nelle “marmitte dei giganti”, grosse buche nella roccia che risalgono all’era glaciale. L’esperienza kids imperdibile? Trascorrere qualche notte in una delle tante case sull’albero, molto diffuse come sistemazione alberghiera in tutto il Paese.

 

A Mauritius per un viaggio da piccoli esploratori della biodiversità

Nota da sempre per la bellezza selvaggia del suo mare e per lo speciale mix culturale basato sulla convivenza pacifica di etnie e tradizioni diverse, non tutti sanno che Mauritius è anche all’ avanguardia nella tutela della biodiversità di specie animali in via di estinzione. Ecco perché un viaggio in questo remoto paradiso dell’Oceano Indiano può essere pensato non come semplice vacanza in un mare tropicale quanto piuttosto come un’occasione unica di scoperta naturalistica da vivere, con i bambini, da novelli Charles Darwin. Delfini, uccelli locali rarissimi come il gheppio mauritiano e, soprattutto, le grandi tartarughe centenarie Aldabra: mettetevi sulle loro tracce esplorando foreste e montagne verdi, solcando mari cristallini e ammirando cascate e giardini botanici tropicali. Il posto migliore per osservare gli animali nel loro habitat naturale? Una passeggiata all’interno dell’Ebony Forest Reserve a Chamarel.

 

El Hierro: dove le Canarie sono più selvagge e green

Grazie al loro clima mite le Canarie sono una destinazione giusta in ogni stagione dell’anno. Se poi scegliete El Hierro, scoprirete un vero gioiello: la più piccola delle isole dell’arcipelago spagnolo (misura solamente 50 km da un capo all’altro) è stata riconosciuta dall’ Unesco Riserva della Biosfera ed è il luogo ideale per un viaggio naturalistico alla scoperta di coni vulcanici, spiagge di pietra lavica, scenari lunari, piscine naturali e una delle volte stellate più luminose e incontaminate d’Europa. L’isola, ancora sconosciuta al turismo di massa, è poi particolarmente all’avanguardia nelle pratiche ambientali, a partire dal massiccio ricorso alle energie rinnovabili. Tra un trekking e un bagno nell’Oceano cristallino, potete esplorare con i bambini percorsi vulcanici sotterranei, visitare il centro di recupero del lagarto gigante, una grossa lucertola locale e, naturalmente, ammirare il garoé, lo splendido albero simbolo di El Hierro.

 

In Germania, all’avventura nella Selva Nera

Un’altra Riserva della Biosfera, incastonata nel cuore dell’Europa, è l’area naturale che si estende intorno alla cittadina tedesca di Friburgo, capitale della Selva Nera. Meta ideale per un fine settimana di tarda primavera, questa zona è tutto un susseguirsi di laghi, foreste, vigneti e pascoli immersi in un paesaggio naturale da fiaba di una volta, tutto da ammirare per la sua varietà e biodiversità. E poi c’è la cittadina di Friburgo, un piccolo gioiello fatto di cattedrali gotiche e viuzze acciottolate. Da non perdere una sosta alla Waldhaus Freiburg, un’istituzione locale che propone attività, laboratori e visite guidate per far conoscere ai bambini l’ecosistema forestale ricchissimo della Selva Nera e promuovere buone pratiche sostenibili.

 

Viaggiare green e chic

Che i viaggi nel 2022 siano a ritmo più lento, nel rispetto della natura e con stile!

Per completare il guardaroba dei nostri piccoli esploratori del mondo facciamo un salto a vedere le tante proposte dello shop di Primigi. In questo periodo troviamo le collezioni abbigliamento e calzature con sconti davvero imperdibili. Pronti a partire?

shoponline.primigi.it

 

*Articolo redatto in collaborazione con Giovani Genitori

Potrebbero interessarti anche « Magico Natale I parchi giochi sulla neve »



GUIDA PASSO DOPO PASSO
GUIDA AL CORREDINO
CONSIGLI PER LA CURA DELLE CALZATURE
CONSIGLI PER LA CURA DELL' ABBIGLIAMENTO
TROVA LA TAGLIA GIUSTA
SEGUICI

Assistenza Clienti

Per comunicare con la nostra azienda
è a vostra disposizione il numero

075 50 28 466

attivo dal lunedi al venerdì dalle 8.30 alle 14.30

Contatti

IMAC S.p.A. - Divisione IGI

Via Sandro Pertini, 6

06073 Ellera di Corciano (PG)

P. IVA 00985500446

Email

Puoi anche contattarci a:

vendite.it@primigi.com

per richiedere informazioni,
per ricercare i nostri punti vendita,
per segnalarci un problema