Mercoledì, 17 Marzo 2021 12:45

Luoghi speciali per animali felici

Oasi e santuari, mini-ospedali e fattorie: in tutta Italia ci sono strutture dove vengono protetti, accolti e curati animali feriti, in difficoltà o minacciati dall’estinzione. Qui ritornano a vivere in armonia con la natura e vale la pena visitarli per scoprire che anche gli animali sorridono.

Un piccolo viaggio nella penisola alla ricerca di luoghi speciali che hanno a cuore il benessere degli animali: dai grandi centri alle piccole non-fattorie, ai rifugi, fino alle oasi o agli ospedali.

Luoghi che si possono visitare con i bambini per avvicinarsi al mondo degli animali in un modo diverso. Riserve naturali dove i visitatori toccano con mano l’importanza della sostenibilità e del rispetto per il nostro Pianeta e chi lo abita.

Osservare i cavalli in libertà

Gestito dalla onlus Italian Horse Protection, il primo centro di recupero in Italia per equidi maltrattati si trova a Volterra, sulle coline toscane, e ospita attualmente 68 tra cavalli, pony e bardotti. Qui i cavalli vivono in totale libertà, in branco, in ampi spazi dove possono pascolare felici. Sono seguiti con programmi di recupero sia fisico che psicologico finalizzati a riportarli in condizioni di benessere ed equilibrio. Una volta recuperati, il Centro si impegna a cercare una nuova casa ai cavalli. Il Centro si sostiene con donazioni e raccolte fondi: grande importanza pertanto riveste la visita guidata di due ore, consigliata a tutta la famiglia, cani compresi. Parte del percorso di visita è accessibile anche a ospiti con mobilità ridotta. In caso di necessità, è a disposizione un fuoristrada per agevolare l’avvicinamento ai paddock. Tra le altre facilities: area parcheggio, bagno per i visitatori, negozio, spazi per il picnic.

www.horseprotection.it

Sotto gli aculei batte un cuore

Prende il nome del primo riccio salvato il Centro di Recupero Ricci La Ninna, un piccolo ospedale per la cura e la riabilitazione del riccio europeo, situato a Novello, nel cuore delle Langhe, in Piemonte. La struttura è operativa dal 2014, sotto la gestione del veterinario Massimo Vacchetta. Per sostenere l’attività, e al tempo stesso non togliere da un ambiente adeguato i piccoli ospiti del Centro, si può aderire al programma di adozione a distanza. E per avere un anticipo su quanto può diventare importante farsi un riccio per amico, si può leggere il libro scritto proprio da Massimo Vacchetta con la giornalista Claudia Fachinetti, "Ninna, il piccolo riccio con un grande cuore". Racconta come il legame fra un riccio e un ragazzino possa aprire a una visione della vita più empatica e autentica.

www.laninna.org

A difesa delle specie a rischio

Fra i luoghi speciali che tornano a far sorridere gli animali ci sono anche delle realtà che proteggono specie a rischio di estinzione. Si tratta di riserve naturali molto estese, in angoli del nostro Paese magnifici, custodi autentici di equilibri naturali delicati e complessi. Per esempio, il Santuario Pelagos è nato per la protezione dei mammiferi marini nel Mediterraneo. È costituito da una zona marina di 87.500 km quadrati che nasce da un accordo tra Italia, Principato di Monaco e Francia. Un’area che è possibile esplorare con gli occhi e il cuore, partecipando alle spedizioni di whale watching organizzate in durante il periodo estivo, quando è più facile imbattersi in un delfino o una balena!

www.sanctuaire-pelagos.org

La spiaggia delle tartarughe

E in tema di creature marine adorate dai bambini, il Network Tartarughe del WWF riunisce centri e strutture che in tutta Italia accolgono le tartarughe marine in difficoltà. Tra questi c'è il Centro di Recupero allestito a Lampedusa, un vero e proprio ospedale capace di prendersi cura di circa cento tartarughe ogni anno. Una destinazione da non perdere se si visita l’isola con la famiglia. E proprio a Lampedusa, con un po’ di fortuna, si può assistere al meraviglioso spettacolo della deposizione delle uova delle tartarughe, che avviene nella Spiaggia dei Conigli, nel periodo tra maggio e agosto. 

www.wwf.it/tartarugamarina

Compleanno nell'Oasi

Chi preferisce il bosco al mare, può visitare l’Oasi Casacalenda, nella Riserva Naturale del Molise gestita dalla Lipu. La Riserva è formata da un bosco deciduo di 146 ettari: un rifugio ideale per le oltre 110 specie di uccelli censite. I visitatori possono percorrerla lungo un sentiero, attrezzato con pannelli didattici, che permettono il riconoscimento delle diverse specie di fiori e animali ospitati. L'Oasi, che dispone di un Centro visite, una Eco-Ludoteca e sala proiezioni, organizza diversi eventi per conoscere meglio la vita nel bosco: dalla Festa di compleanno alle liberazioni di rapaci, dalle escursioni guidate ai programmi per le scuole.

www.lipu.it/oasi-casacalenda-campobasso

Attenti al lupo!

Quando si parla di bosco non si può dimenticare il lupo. "Scopri il lupo che c’è in te" è il motto del Centro Uomini e Lupi, in Piemonte. E non c’è modo migliore per scoprire il piccolo lupo che c'è in ciascuno di noi che visitare le due sedi del Centro all’interno del Parco Naturale delle Alpi Marittime. La visita ha inizio in località Casermette, all'interno dell'Area faunistica, dove si scopre il mondo del lupo attraverso un affascinante percorso multimediale e dove in un recinto di circa otto ettari sono ospitati alcuni lupi in carne e ossa. Si tratta di animali che non potrebbero vivere in libertà, perché vittima di incidenti, o perché nati in cattività. Per osservarli (che emozione!), a fine percorso si sale sulle apposite torrette di avvistamento. La seconda sezione del Centro si trova a Entracque e propone un percorso di scoperta dedicato al mito del lupo, tra storia, folklore e mitologia. Un viaggio di scoperta che è divertente, poetico ed emozionante al tempo stesso!

www.centrouominielupi.it

 

Nella vecchia non fattoria ia ia ia oh

Una piccola NON fattoria dove tutti gli esseri vivono in armonia e rispetto reciproco: benvenuti alla Fattoria di Nonno Peppino! Si trova in Puglia, a Cerignola, in provincia di Foggia, ed è un rifugio per animali felici, che qui non vengono commercializzati o sfruttati, ma accolti con affetto e dedizione. Visite guidate, laboratori didattici, piccoli eventi sono il modo in cui la Fattoria cerca di diffondere una cultura dell’accoglienza e del recupero di animali di qualunque specie, in strutture proprie o di terzi.Una filosofia dell’adozione condivisa dalla Fattoria Capra e Cavoli, a Mesero, in provincia di Milano. Anche qui vengono accolti animali da reddito sottratti a sfruttamento e abbandono che possono essere poi adottati a distanza, versando un contributo fondamentale per il sostentamento dell'animale e della fattoria stessa. Visite guidate a offerta libera aperte a tutti rappresentano un altro modo per raccogliere fondi, ma chi volesse cimentarsi nella vita quotidiana del Santuario può prestare anche il suo lavoro come volontario.

lafattoriadinonnopeppino.wordpress.com
www.fattoriacapreecavoli.com

Adotta un piccolo roditore

Con due sedi a Monza e Torino, La Collina dei Conigli è un’associazione di volontariato che si dedica al recupero e alla successiva ricollocazione in ambienti familiari di animali provenienti da laboratori di sperimentazione: conigli, porcellini d'India, ratti, topi e altri piccoli roditori. Lo scopo finale del centro è quello di trovare una sistemazione per gli animaletti in famiglie adottive che li possano accompagnare nella loro nuova vita.

www.lacollinadeiconigli.it

Il look per giovani etologi

Qual è l'abbigliamento giusto per una giornata spensierata nella natura a conoscere gli animali?

Comodo e di qualità, con un tocco di stile! Perfette per i primi soli primaverili le t-shirt fantasia a manica lunga abbinate ai pantaloni sportivi, con un capospalla smanicato o l'amatissima giacchetta di jeans.

Ai piedi, immancabili, le sneaker. Sceglietele flessibili e confortevoli, ma che sostengano bene, per piedini mai stanchi.

In cerca di ispirazione?
La nostra nuova collezione è fresca, colorata, bellissima!

Scoprila nei Primigi Store e nello SHOP ONLINE!

*Articolo redatto in collaborazione con Giovani Genitori




GUIDA PASSO DOPO PASSO
GUIDA AL CORREDINO
CONSIGLI PER LA CURA DELLE CALZATURE
CONSIGLI PER LA CURA DELL' ABBIGLIAMENTO
TROVA LA TAGLIA GIUSTA
SEGUICI

Assistenza Clienti

Per comunicare con la nostra azienda
è a vostra disposizione il numero

075 50 28 466

attivo dal lunedi al venerdì dalle 8.30 alle 14.30

Contatti

IMAC S.p.A. - Divisione IGI

Via Sandro Pertini, 6

06073 Ellera di Corciano (PG)

P. IVA 00985500446

Email

Puoi anche contattarci a:

vendite.it@primigi.com

per richiedere informazioni,
per ricercare i nostri punti vendita,
per segnalarci un problema